Scopri i nostri servizi
Richiedi Informazioni gratuite

Tossina botulinica

La tossina della salute e della bellezza

Cos'è il botulino

Neurotossina prodotta da un batterio, il Clostridium Botulinum che, legandosi a dei recettori è in grado di bloccare la liberazione di acetilcolina e quindi la trasmissione nervosa con conseguente rilassamento dei muscoli.

Da anni trova impiego in tutte quelle situazioni da alterata o eccessiva contrazione muscolare come le distonie, le compromissioni del nervo facciale e le spasticità, cioè un aumento eccessivo del tono muscolare come nelle emiparesi post ictus. L'utilizzo del botulino a livello della muscolatura pericranica ha permesso inoltre, di evidenziare la sua capacità di bloccare la trasmissione nervosa del dolore permettendo di prevenire cefalee ed emicranie croniche, nonchè nelle lombalgie e nel dolore post herpetico. Viene utilizzata nelle iperidrosi ascellari e palmo-plantari.

Il botulino nella medicina estetica

In medicina estetica la tossina botulinica viene utilizzata per il trattamento delle rughe di espressione del volto, in particolare del terzo superiore (fronte, glabella e regioni perioculari) con notevole efficacia.

La tecnica per il trattamento prevede l'iniezione di piccole quantità di sostanza oppurtunamente diluita, in più siti di inoculo a seconda dei gruppi muscolari da trattare. I muscoli-target sono generalmente il muscolo frontale, il procero ("ruga del pensatore"), i corrugatori del sopracciglio, e l'orbicolare dell'occhio (riveste sia la palpebra superiore che quella inferiore) per la correzione delle rughe alla radice del naso e le "zampe di gallina". Il risultato è quello di una ridotta motiltà del viso che appare più rilassato e disteso a tutto vantaggio di uno spianamento delle rughe.

Gli effetti del trattamento cominciano ad evidenziarsi tra la prima e la seconda settimana dopo l'infiltrazione nela zona interessata, per poi regredire progressivamente e completamente nei 3-6 mesi successivi, periodo variabile anche a seconda del grado di espressività individuale.

Il trattamento può essere ripetuto 2/3 volte all'anno con un intervallo consigliato di almeno 3 mesi.

Consigli post-trattamento

Il post trattamento prevede il rispetto di una serie di piccoli suggerimenti che minimizzeranno il rischio di effetti collaterali e complicanze: in particolare per le prime ore successive all'infiltrazione bisogna evitare di distendersi in posizione supina, non si deve indossare il casco (moto o scooter) nelle 24 ore successive è inoltre sconsiglato esporsi a fonti di calore e sostenere attività fisica particolarmente intensa, evitando comunque, in generale, situazioni che possono delocalizzare il prodotto iniettato.

Effetti collaterali

sensazione di affaticamnento o sintomi nfluenzali, eritema, emicrania, ecchimosi,edema della palpebra inferiore e immunoresistenza alla tossina. in quest'ultimo caso non si tratta di un effetto secondario negativo ma di semplice mancanza di effetto del trattamento. In casi eccezionali possono sorgere delle complicanze più spiacevoli, come ptosi palpebrale, appiattimento del sopracciglio, innalzamento  eccessivo del terzo distale del sopracciglio (il cosiddetto sguardo "mefistofelico").

Occorre esserne preventivamente consapevoli, ma senza eccessivi allarmismi: questi effetti collaterali generalmente regrediscono nel giro di qualche settimana, tali complicanze sono in parte attenuabili durante il re-touch che usualmente si programma a 15 giorni dalla prima infiltrazione e completamente reversibili in 3/6 mesi, periodo entro cui la tossina perde qualunque efficacia.

MESO-BOTOX

Trattamento a base di tossina botulinica in dosaggi più modesti e mirati con diluizione differente rispetto allo standard e somministrato con iniezioni meno profonde. Questa tecnica viene utilizzata su tutto il viso ed il collo.